giovedì 9 marzo 2017

Si sboccia Poveri !!!






Ci sono delle cose, nella vita di ognuno di noi, che volente o nolente attanagliano l'aura che ci circonda, frapponendosi tra lo splendore della nostra luce naturale e il mondo circostante.
 Detta così sembra una frase filosofica, ma il concetto e'  facile da comprendere.
Vi spiego subito...
Quest'ultimo mese la mia vita ha subito traumi psicologici di spessore notevole e non perché io sia una masochista cronica... anche se forse per certi versi si, ma perché la mia aurea e' stata per lungo tempo oscurata da una spada di Damocle che aleggiava sopra la mia testa.
Per molto tempo, 7 anni per l'esattezza, la mia vita universitaria ha subito un arresto.
Questo fatto e' sempre stato motivo di scontro con i miei genitori, amici, parenti, pure conoscenti (della serie ma i cazzi tuoi mai eh!!), fino a che un giorno di settembre ho scoperto che i miei esami precedentemente sostenuti sarebbero stati buttati nel cestino dell'umido e con loro se ne sarebbero andati tutti i soldi spesi ( inutilmente ) per cercare di finire questo percorso, a dir poco indecente, della mia vita.
Così e' cominciata, anzi direi ricominciata, la mia avventura: Lo Studio, questo sconosciuto...
 Non vi ammorberò con i miei 4 mesi di continui saliscendi emotivi, altalene di lazy weeks e Stakhanov days, vi basti sapere che il fatidico giorno e' arrivato, preceduto da un paio di settimane insonni e un week end di gare della durata di 12 ore ciascuna, per la bellezza di 24 ore di giudizio e più di 1000 km di autostrada.
Devo anche ringraziare il Bady per questo... perché per quasi tutti questi km tra nebbie mattutine e notturne, strade di campagna, autostrade, colline e pianure, lui e' stato il mio autista personale. Anzi credo che se lui non mi avesse accompagnato, io non avrei mai raggiunto la meta finale.
Sicuramente avrei terminato il mio pellegrinaggio in una delle altre tappe lungo il tragitto, oppure una volta arrivata a destinazione, non avrei mai osato scendere dalla macchina, considerando che le mie funzioni vitali per qualche ora hanno subito un arresto. I miei fluidi corporei a momenti non rispondevano più, come la mandibola, l'intestino, lo stomaco, le gambe... tutto era per così dire a puttane! Quindi un po' di merito glielo devo riconoscere ;-P
Tornando a Ferrara ho capito che certe cose sono da pazzi malati di mente.
Le Università che ho frequentato, due per l'esattezza, mi hanno dato il più delle volte emozioni negative... La gente sta male, gli assistenti dei Professori ostentano onnipotenza e gli studenti subiscono umiliazioni di spessore non trascurabile per minime imprecisioni terminologiche e tentennamenti ben comprensibili, anche perché certi esaminatori hanno la capacità di farti dubitare x fino del tuo nome e cognome tanto possono essere infidi e dispettosi....
Questi megalomani non dovrebbero neanche avere questo potere, il potere di distruggere l'autostima e il sistema nervoso di persone che già sono sotto stress e in condizioni di precaria vitalità... tipo me. Io, in faccia, rasentavo il colore grigio-verde e quando ho sentito chiamare il mio nome a momenti inciampo sui miei stessi piedi e finisco faccia a terra davanti alla commissione! Grande ouverture direi, seguita subito dopo da balbettamenti incomprensibili in risposta alla semplice domanda: "Lei di che corso di laurea e'?" Questo fu l'inizio... la fine fu un 18!!! Un bellissimo, fantastico e meritatissimo 18! Tra tanti trenta e qualche trenta e lode un 18 ci sta proprio bene! Per ricordarmi l'immensa fatica, perché non avrei mai creduto di farcela, invece alla fine sono riuscita a vincere le mie insicurezze e ad affrontare quella famosa spada di Damocle di cui parlavo all'inizio.
Un 18 che vale più di un Trenta! Le cose possono succedere, Shits happen!!! Quindi, mi restano ancora un paio di cosette da spuntare sulla mia lista e se la fortuna mi assisterà ce la potrò fare! Ci vuole sempre un po' di culo nella vita, niente accade x caso, certo io faro' del mio , magari ci metterò del tempo, spero meno dell'ultima volta pero', e poi forse ci riuscirò ad unire tutti i puntini e a vedere cosa viene fuori!!
Adesso a mente fredda rido, pensandomi a mani giunte e sudate davanti a ragazzi più giovani di me, con il mio destino nelle loro mani, una domanda sbagliata e CIAONE!
 Mi guardavo intorno, prima che fosse il mio turno, e mi domandavo che cosa diavolo ci facessi là dentro... Guardavo Fabio di fianco a me con faccia terrorizzata e lui dal canto suo mi guardava con faccia sconvolta e mi diceva: "Voi non siete mica apposto!"
 Non ho capito bene se si riferisse al fatto che la situazione era un po' surreale, o al fatto che un assistente del Professore avesse appena urlato ad una ragazza, sotto esame da un'ora e mezza, che era come un Kamikaze imbottito di esplosivo pronto a farsi esplodere davanti a lui, o se si riferiva a me in particolare, che sembravo sotto shock e imbottita di psicofarmaci tanto ero catatonica...
Fatto sta che durante la strada del ritorno non riuscivo neanche a crederci tanto era assurdo!
Ho avvisato i miei , le mie amiche d'infanzia, che a loro volta hanno avvisato le madri e i mariti per renderli partecipi di un evento tanto incredibile! Qualcuna ha detto che sarebbe diventato giorno di festa nazionale anzi addirittura che bisognava festeggiare per una settimana intera, che avrei dovuto prendere ferie e sbronzarmi fino a star male perché finalmente: Cascio ce l'aveva fatta!
La laurea sarebbe passata in secondo piano perché il mio l'ultimo esame e' sempre stato visto come una chimera, lo sa chi mi conosce da anni... qualcuno addirittura si e' messo a piangere!!! Siamo alle cozze lo so, dovremmo farci tutti curare da uno bravo, io in primis.
 Comunque un po' alla volta ho cominciato a realizzare e adesso vorrei festeggiare anch'io!!! Vorrei avere un week end libero e prendere il primo volo per tutta una serie di posti fantastici e invece, siccome sono povera, credo brinderò!!!! E allora si Sboccia Poveri!!!! Questo week end pago io!!!

Love my Life,  Love my Friends and Love il Bady!!!

1 commento: